Stereotipi di genere: il femminile

Stereotipi di genere: cosa sono e come condizionano il mondo femminile

Gli stereotipi di genere sono un insieme di credenze condivise e trasmesse socialmente, su quelle che sono e dovrebbero essere le caratteristiche, le idee e i modi di fare e comportarsi tipiche dei due sessi, maschile e femminile.

Sono di fatto delle generalizzazioni condivise dalla società. Tutti noi crescendo, impariamo a farle nostre, le accettiamo e diventano di fatto parte delle nostre idee.

Lo stereotipo di fatti non è altro che un modo facile per farsi un’idea della realtà, ben rappresentativa poiché così tanto condivisa e quindi assunta per vera.

Per esempio: le donne sono brave ad accudire i bambini ed occuparsi della casa, gli uomini fanno carriera, il rosa è per le femmine e l’azzurro per i maschi, le donne sono sempre educate e composte, gli uomini sono ambiziosi, le donne sono deboli e gli uomini forti ecc …

Attraverso uno stereotipo associamo quindi una serie di caratteristiche e qualità ad un gruppo o genere di persone senza verificarne la veridicità, la riteniamo vera a priori, come un assioma.

 

“Le donne hanno sempre dovuto lottare doppiamente.

Hanno sempre dovuto portare due pesi, quello privato e quello sociale”.

Rita LEVI-MONTALCINI

 

Stereotipi come si creano e come funzionano

Noi tutti siamo condizionati da queste credenze, che fra l’altro si creano a nostra insaputa e di fatto ci vengono trasmesse dalla nostra cultura.

Ci costruiamo idee e credenze a proposito di qualsiasi ambito della nostra vita (relazioni, la scuola, il lavoro, il cibo, la salute …). Lo facciamo perché quando siamo piccoli abbiamo bisogno di conoscere e capire il mondo che ci circonda e per farlo ci creiamo dei modelli da seguire.

Questi modelli non sono altro che le convinzioni, le idee e le credenze delle persone che ci crescono e del contesto socio-culturale in cui viviamo.

Queste credenze (che possono essere positive o depotenzianti) funzionano nella nostra testa come se fossero dei piloti automatici.

Sono percorsi già consolidati in cui la nostra mente inconscia ci porta a destinazione. All’occorrenza si attiva quindi il percorso pre-impostato per arrivare all’obbiettivo.

 

 😡  Questi condizionamenti sono però molto forti e di fatto ci guidano nelle nostre scelte, nei nostri modi di agire e nelle nostre giornate.

 

Condizionamenti e stereotipi: se li conosci liberi il tuo potenziale

I condizionamenti si agiscono pertanto senza la nostra volontà sia in positivo che in negativo.

Diventare consapevoli di “quali percorsi” sono stati scaricati nella nostra mente è importante per comprendere come re-agiamo alle situazioni, come ci sentiamo, cosa facciamo, quali abitudini abbiamo consolidato, specialmente se ci intralciano la strada e ci rendono la vita difficoltosa.

Possiamo cambiare solo ciò che conosciamo e ci va di cambiare, perciò avanti tutta!

 

Gli stereotipi di genere legati al mondo femminile

 Gli stereotipi di genere sono fortemente disfunzionali, nella maggior parte dei casi, per tutte le donne.

Possono agire, ad esempio, condizionando le nostre scelte professionali, orientando le donne verso l’insegnamento e le risorse umane e gli uomini verso studi come la matematica, le scienze e l’ingegneria.

E’ un’idea abbastanza condivisa che le donne si debbano occupare dei bambini e gli uomini possano viaggiare, esplorare il mondo e fare gli scienziati.

 

Ci sentiamo continuamente dire, chissà poi per quanti secoli ce lo hanno ripetuto, che le donne sono il sesso debole.

Se questa idea arriva giustamente dal fatto che fisicamente il nostro corpo è meno forte di quello degli uomini, con gli anni siamo è finite per credere che valiamo di meno, che non siamo all’altezza, che non siamo mai abbastanza brave.

💡  Con questa idea in testa noi donne spesso fatichiamo molto di più per ottenere lo stesso risultato di un uomo, dobbiamo dimostrare sempre di più.

😡  Quale donna non si è ritrovata in questo stereotipo, almeno una volta nella vita?

Penso che la maggior parte di noi donne (di qualsiasi età) ne abbia davvero abbastanza di questo condizionamento limitante.

La buona notizia è che gli stereotipi e le nostre convinzioni disfunzionali e depotenzianti, possono essere cambiate, basta volerlo!

Attraverso la PNL e il Metodo Heal Your Life è possibile cambiare le proprie credenze e convinzioni depotenzianti e trasformarle in convinzioni positive che ci aiutino a vivere meglio, a sentirci meglio, a togliere i sensi di colpa, a ridarci valore e a raggiungere i propri obiettivi.

 

Cambiare gli stereotipi disfunzionali e destrutturarli

Togliere valore agli stereotipi di genere è importante anche ai fini della costruzione di una società migliore.

Solo iniziando a conoscerli, analizzarli, a capirne la storia, osservando come queste idee hanno messo radici e sono cresciute nella nostra società allora è possibile creare un vero e proprio cambiamento evolutivo.

Liberarci infatti di questi pregiudizi di cui siamo portatrici ed insegnando ai nostri bambini un nuovo modo di pensare possiamo rendere il mondo un posto più accogliente e migliore la vita di molte donne.

 

Se questo articolo ti è piaciuto puoi curiosare chi sono QUI

 


 

Puoi saperne di più degli stereotipi legati al mondo del femminile partecipando all’incontro GRATUITO:

“LA FORZA DELLE TUE CONVINZIONI” in cui affronto ampiamente il tema.

Clicca QUI  per vedere le prossime date in programma.

Porto in giro questo workshop a titolo gratuito perché mi sta a cuore il tema e voglio creare, attraverso il mio lavoro, valore per le donne, ed inoltre affinché la nostra società possa essere migliore anche di un poco.

Oppure puoi seguirmi su Facebook QUI

 

Sono aperta a proposte dove poter dare il mio contributo attraverso questo incontro. Se ti vuoi mettere in contatto con me scrivimi a pamela@pamelabravi.it te ne sarò grata.

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *